Creare un sito multilingua con Geecom

Scopriamo come fare un sito multilingua con Geecom, per attirare clienti da tutto il mondo!

Andrea Pastore 09/06/2021 0

Ci sono diversi settori (turismo in primis) i cui operatori non possono prescindere dall'avere un sito in più lingue, perché la clientela di riferimento proviene idealmente da più parti del mondo. Geecom CMS supporta nativamente il multilingua, scopriamo come fare!

Tradurre i contenuti

Geecom consente di aggiungere la traduzione di una pagina o di un articolo dal box "Traduzioni", posizionato nella colonna laterale destra della pagina di creazione / modifica di un contenuto. Per creare una traduzione selezionare la lingua desiderata e poi cliccare sul pulsante "Aggiungi tradizione". Verrà creato un nuovo contenuto identico a quello di partenza, con tutti gli eventuali componenti già duplicati. Le uniche differenze saranno la lingua associata al contenuto ed il titolo, che verrà generato secondo lo schema: "Traduzione in [lingua scelta] di [titolo pagina originale]". Sempre nel box "traduzioni" è disponibile un elenco delle traduzioni già presenti per il contenuto su cui si sta operando.

Visualizzare i contenuti di una lingua nell'area amministrativa

Quando visualizziamo i contenuti (pagine, articoli o gallerie) abbiamo la possibilità di scegliere la lingua di riferimento dal menu a tendina del motore di ricerca, posto in alto a destra. Di base Geecom mostrerà i contenuti nella lingua predefinita, per cambiarla ci basterà selezionare dal menu a tendina la lingua desiderata e cliccare su "Cerca".

Attivare una lingua

Le lingue in Geecom CMS si gestiscono in "Impostazioni generali": la lingua attivata di default sarà l'italiano, oltre alla quale sono disponibili le seguanti lingue aggiuntive: inglese, francesce, spagnolo e tedesco. Per ogni lingua è necessario specificare una home page ed un menu principale; prima di attivare una nuova lingua è quindi consigliabile tradurre almeno una pagina nella lingua scelta e creare un nuovo menu dedicato (che potremmo chiamare, ad esempio, "Menu principale [lingua scelta]".

Visualizzare il selettore lingue

Il selettore lingue è uno dei componenti visualizzabili nella barra superiore del sito. Per attivarlo è sufficiente andare in "Impostazioni" -> "Barra superiore" e spuntare la voce "Attiva selettore lingue". Perchè il selettore risulti visibile è necessario che la barra superiore sia attiva.

Adeguare il footer e il testo della legge sui cookie

Nella sezione "Impostazioni", alle voci "Footer" e "Legge sui cookie" è possibile impostare, rispettivamente, il footer e le informazioni per la legge sui cookie per ogni lingua attiva (ovvero quelle che abbiamo deciso di attivare nella scheda "Impostazioni generali").

Potrebbero interessarti anche...

Andrea Pastore 07/04/2021

Inserire i prodotti nel componente e-commerce di Geecom

Nell'articolo precedente abbiamo visto come installare e configurare il componente e-commerce di Geecom, ora è il momento di vedere la cosa più importante: come caricare i prodotti. Dall’area amministrativa di Geecom CMS clicchiamo sul componente e-commerce. La prima schermata che troveremo è proprio quella che riguarda i prodotti, con l’elenco dei prodotti inseriti, la possibilità di crearne di nuovi, modificarli o eliminarli.

Creare un nuovo prodotto

Cliccando sul pulsante nuovo prodotto si apre la schermata di inserimento dei prodotti, che è strutturata in cinque pannelli collassabili ognuno con una serie di informazioni da inserire:

Scheda prodotto

Contiene le informazioni principali da inserire in ogni prodotto: il nome, l'ean, disponibilità, prezzo di vendita, prezzo in offerta e cosi via. Ci sono alcuni campi che non sono strettamente necessari, ad esempio il campo fornitore e il campo prezzo di acquisto. Anche il campo "in offerta à" è opzionale: consente di vendere il prodotto ad un prezzo più basso, e di visualizzare il prezzo oribinale barrato seguito dal nuovo prezzo. Se il prodotto che stiamo vendendo in vendita è uno di quei prodotti che non terminano mai nel nostro magazzino, possiamo impostarlo come prodotto inesauribile, in modo da non dover aggiornare continuamente le quantità. Altre caratteristiche importanti sono il tipo di prodotto: potete scegliere tra tre opzioni:

  • fisico
    si tratta dei prodotti materiali che devono essere spediti
  • digitale
    si tratta di prodotti digitali che non richiedono la spedizione, ad esempio un ebook, oppure un corso online
  • abbonamento
    questa opzione va spuntata se il prodotto che vogliamo mettere in vendita è un abbonamento, che richiede un pagamento ricorrente. Ogni volta che verrà venduto un prodoto di questo tipo Geecom creerà una nuovo abbonamento, gestibile nell'apposita sezione. Ci sarà un approfondimento dedicato a questo tema.

in questa sezione è possibile scegliere l'aspetto del prodotto: il componente e-commerce mette a disposizione tre tipi di template, provali per vedere quale fa più al caso tuo!

Caratteristiche aggiuntive

In questa sezione è possibile inserire dei campi aggiuntivi che, se compilati, saranno visualizzati nella scheda "dettagli" quando il tema utilizzato è template base. Il primo campo di questa sezione consente di inserire del testo aggiuntivo che comparirà in cima alla sezione dettagli, tutti i campi successivi (marca, modello, formato ecc), se presenti,  compariranno in una tabella con il nome del campo seguito dal valore impostato in area amministrativa.

Immagini prodotto (comparirà dopo il primo salvataggio)

In questa sezione è possibile gestire le foto del prodotto: basta trascinare le immagini nell'apposito campo input e qualche attimo dopo saranno pronte per essere ordinate.
Nota: quando inseriamo le imamgini dobbiamo ricordarci di selezionarne una da mettere in evidenza, cliccando sull'apposito pulsante sopra l'immagine

Attributi prodotto (comparirà dopo il primo salvataggio)

Questa sezione è dedicata agli attributi dei prodotti. Può essere utilizzata, ad esempio, per dare la possibilità ai propri clienti di far scegliere il colore del prodotto che intendono acquistare, oppure la taglia  e altro ancora. Per ogni attributo vanno specificati nome, le opzioni (separate da una virgola) e i prezzi (non obbligatorio, se non vengono inseriti verrà considerato il prezzo base del prodotto).

Componenti aggiuntivi (comparirà dopo il primo salvataggio)

Come negli articoli, anche i prodotti possono essere personalizzati con i componenti. Se presenti, verranno mostrati dopo la descrizione  del prodotto.

Leggi tutto

Andrea Pastore 25/10/2019

Introduzione alla SEO e agli strumenti di Geecom per monitorarla

Il web è popolato da un numero enorme di siti e sono lontani i tempi in cui bastava scrivere avere un sito e arrivavano tante visualizzazioni. Oggi i siti con estensione di dominio sono più di 3 milioni, per un totale di miliardi di pagine. Quando un utente digita una parola chiave su un motore di ricerca consulta i risultati della prima pagina, qualche volta della seconda e assai di rado arriva alla terza. Con tutta questa offerta è improbabile che le nostre pagine vengano viste da qualcuno se non usiamo strategie apposite. Ed è qui che entra in gioco la SEO (Search Engine Optimization, ottimizzazione per i motori di ricerca).

 

Le regole fondamentali da sapere

Questo articolo non vuole essere una guida esauriente, ma vuole dare un’infarinatura a chi si affaccia in questo mondo. È importante sapere che per apparire in una buona posizione nei motori di ricerca ogni pagina deve avere alcune caratteristiche:

Titolo

è tenuto in grande considerazione dai motori di ricerca, non deve superare i 70 caratteri di lunghezza

Descrizione

dovrebbe contenere le informazioni sintetiche di ciò che parla la pagina, non deve superare i 160 caratteri.

Testo

il contenuto testuale di un articolo deve avere tante informazioni, e deve contenere almeno 300 parole. I motori ricerca moderni sono in grado di capire anche se è scritto correttamente, se ad esempio stiamo facendo troppe ripetizioni che darebbero fastidio ad un potenziale lettore, e cosi via.

Frequenza di aggiornamenti

È importante scrivere frequentemente sul sito, in modo da apparire ai motori di ricerca come un sito in continua evoluzione e quindi meritevole di scansioni più frequenti.

 

Gli strumenti di Geecom per la SEO

In ogni articolo, pagina o galleria, sulla destra c’è un box con una valutazione dell’efficienza SEO di quel contenuto. Seguendo le indicazioni della piattaforma avrete un buon punteggio SEO e potrete scalare le posizioni nelle pagine dei motori di ricerca.

La pagina statistiche

La pagina statistiche, oltre a dare una panoramica globale della situazione del sito, consente di capire su quali e quant contenuti si deve intervenire per ottimizzare il sito.

I messaggi di Geecom

Abbiamo parlato dell’importanza della frequenza di aggiornamento di un sito, per questo Geecom vi inviterà ad inserire contenuti se sono passati più di quindici giorni dall’ultima volta che avete inserito un contenuto.

Leggi tutto

Andrea Pastore 24/04/2021

Creare un account Stripe per il tuo e-commerce

Dopo aver caricato i prodotti sul nostro sito, per accettare pagamenti con carta di credito dobbiamo avvalerci di una piattaforma che ci consenta di ricevere pagamenti online. Fino a qualche tempo fa la più nota era PayPal, che consentiva con relativa facilità di accettare questo tipo di pagamenti. Da qualche tempo però si sta diffondendo una nuova, valida alternativa: si chiama Stripe e promette di ricevere pagamenti sicuri con una commissione abbordabile.

Vantaggi rispetto a PayPal

Un primo vantaggio, come abbiamo accennato, riguarda la commissione che Stripe trattiene ad ogni pagamento: 1,4 % dell'importo più 0,25 € fisso a transazione, contro il 3,4 % di PayPal più 0,35 € fisso a transazione. Un altro importante vantaggio rispetto a PayPal è che i soldi vengono trasferiti direttamente sul conto corrente inserito.

Creare il proprio account

Andiamo sul sito di Stripe e clicchiamo su inizia ora. Si aprirà la pagina di registrazione che ci chiederà di inserire un'email, un nome, una password e di specificare la nostra nazione. Fatto questo riceveremo una mail di verifica che ci chiederà di confermare l'indirizzo di posta elelttronica inserito, clicchiamo su "confirm" e verremo rediretti alla bacheca di Stripe. Ora non ci resta che attivare l'account: a sinistra troviamo il pulsante "Activate your account", clicchiamolo e dobbiamo inserire nell'ordine:

  • il tuo paese (Italia)
  • Il tuo sito web (ad esempio www.miosito.it/com)
  • La tipologia di azienda
  • Una breve descrizione della tua azienda e dei prodotti che vendi
  • Il tipo di Azienda (Type of Business)
  • Il numero REA (se disponibile)
  • Partita IVA
  • L’indirizzo della tua azienda (via, numero civico, cap, città)
  • I dati dell'amministratore(Nome, Cognome, Data di nascita, Codice Fiscale e indirizzo personale )
  • Inserisci nel campo “Statement descriptor” il nome del tuo sito(es. Sitoazienda.it)
  • Corrente aziendale (Valuta, Paese Banca,IBAN e conferma IBAN)

Collegare un sito con Stripe

Per ricevere i pagamenti sul sito è necessario copiare le chiavi API (due stringhe molto lunghe che servono per identificare il nostro account) sul nostro sito. Dalla bacheca di Stripe clicchiamo su Sviluppatori e poi su API chiavi. Vedremo due chiavi Key: una pubblica e una privata. Una alla volta le dobbiamo copiare e inserire nell'apposito campo input della pagina impostazioni del componente e-commerce di Geecom. Fatto questo non ci resta che attivare il metodo di pagamento, e siamo pronti a vendere!

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...