Gestire le spedizioni con il componente e-commerce di Geecom

Scopriamo come gestire al meglio le spedizioni sul nostro e-commerce Geecom

Andrea Pastore 07/04/2021 0

Dopo aver visto come inserire i prodotti nel nostro sito, affrontiamo un altro importante argomento nella gestione di un negozio online: quello delle spedizioni. Dall’area amministrativa di Geecom CMS clicchiamo sul componente e-commerce. A sinistra tra l'elenco di voci selezioniamo "spedizione" e si aprirà la schermata per gestire i metodi di spedizione.

Ritiro in sede e spedizione gratuita

Tanti e-commerce propongono spedizioni gratuite, magari dopo il raggiungimento di una certa soglia di prezzo. Gli e-commerce che hanno un corrispettivo negozio fisico, invece, possono essere interessati ad abilitare il ritiro in sede, che non ha alcun costo aggiuntivo nè per il cliente nè per il sito. Queste opzioni sono gestibili nella sezione a scomparsa "Ritiro in sede e spedizione gratuita" dove è possibile attivare  il ritiro in sede e la spedizione gratuita (ed eventualmente impostare una soglia minima oltre la quale viene impostata).

Creare/modifcare metodi di spedizione

Per creare un nuovo metodo di spedizione dobbiamo cliccare sul pulsante nuovo metodo spedizione. Si aprirà una shcermata che ci chiederà di inserire nome del metodo di spedizione, una eventuale descrizione, il costo per le zone normali e le zone disagiate e la categoria di prodotto per cui può essere utiizzata. Il campo disponibile indica se la spedizione è disponibile per i clienti (quindi comparirà come opzione nel carrello) oppure no.

Gestione zone disagiate

Per zone disagiate si intendono tutte quelle zone difficili da raggiungere (ad esempio le isole) per cui i corrieri richiedono un sovrapprezzo. Le zone disagiate si creano con il pulsante "nuova zona" 80070 a 80077. Creeremo nel nome della zona la parola Ischia, in CAP inizio 80070 e in CAP fine 80077. Quando l'utente inserirà l'indirizzo, se si troverà in uno di questi CAP pagherà il costo per zone disagiate invece del costo standard.

Potrebbero interessarti anche...

Andrea Pastore 25/10/2019

Introduzione alla SEO e agli strumenti di Geecom per monitorarla

Il web è popolato da un numero enorme di siti e sono lontani i tempi in cui bastava scrivere avere un sito e arrivavano tante visualizzazioni. Oggi i siti con estensione di dominio sono più di 3 milioni, per un totale di miliardi di pagine. Quando un utente digita una parola chiave su un motore di ricerca consulta i risultati della prima pagina, qualche volta della seconda e assai di rado arriva alla terza. Con tutta questa offerta è improbabile che le nostre pagine vengano viste da qualcuno se non usiamo strategie apposite. Ed è qui che entra in gioco la SEO (Search Engine Optimization, ottimizzazione per i motori di ricerca).

 

Le regole fondamentali da sapere

Questo articolo non vuole essere una guida esauriente, ma vuole dare un’infarinatura a chi si affaccia in questo mondo. È importante sapere che per apparire in una buona posizione nei motori di ricerca ogni pagina deve avere alcune caratteristiche:

Titolo

è tenuto in grande considerazione dai motori di ricerca, non deve superare i 70 caratteri di lunghezza

Descrizione

dovrebbe contenere le informazioni sintetiche di ciò che parla la pagina, non deve superare i 160 caratteri.

Testo

il contenuto testuale di un articolo deve avere tante informazioni, e deve contenere almeno 300 parole. I motori ricerca moderni sono in grado di capire anche se è scritto correttamente, se ad esempio stiamo facendo troppe ripetizioni che darebbero fastidio ad un potenziale lettore, e cosi via.

Frequenza di aggiornamenti

È importante scrivere frequentemente sul sito, in modo da apparire ai motori di ricerca come un sito in continua evoluzione e quindi meritevole di scansioni più frequenti.

 

Gli strumenti di Geecom per la SEO

In ogni articolo, pagina o galleria, sulla destra c’è un box con una valutazione dell’efficienza SEO di quel contenuto. Seguendo le indicazioni della piattaforma avrete un buon punteggio SEO e potrete scalare le posizioni nelle pagine dei motori di ricerca.

La pagina statistiche

La pagina statistiche, oltre a dare una panoramica globale della situazione del sito, consente di capire su quali e quant contenuti si deve intervenire per ottimizzare il sito.

I messaggi di Geecom

Abbiamo parlato dell’importanza della frequenza di aggiornamento di un sito, per questo Geecom vi inviterà ad inserire contenuti se sono passati più di quindici giorni dall’ultima volta che avete inserito un contenuto.

Leggi tutto

Andrea Pastore 25/10/2019

Includere snippet di codice in Geecom CMS

Molti strumenti di uso comune, come ad esempio Google Analytics e Pixel di Facebook, prevedono l’inserimento di uno o più snippet da includere nelle pagine del nostro sito web. Per venire incontro a questa esigenza Geecom CMS mette a disposizione una sezione apposita.

Leggi tutto

Andrea Pastore 09/06/2021

Creare un sito multilingua con Geecom

Ci sono diversi settori (turismo in primis) i cui operatori non possono prescindere dall'avere un sito in più lingue, perché la clientela di riferimento proviene idealmente da più parti del mondo. Geecom CMS supporta nativamente il multilingua, scopriamo come fare!

Tradurre i contenuti

Geecom consente di aggiungere la traduzione di una pagina o di un articolo dal box "Traduzioni", posizionato nella colonna laterale destra della pagina di creazione / modifica di un contenuto. Per creare una traduzione selezionare la lingua desiderata e poi cliccare sul pulsante "Aggiungi tradizione". Verrà creato un nuovo contenuto identico a quello di partenza, con tutti gli eventuali componenti già duplicati. Le uniche differenze saranno la lingua associata al contenuto ed il titolo, che verrà generato secondo lo schema: "Traduzione in [lingua scelta] di [titolo pagina originale]". Sempre nel box "traduzioni" è disponibile un elenco delle traduzioni già presenti per il contenuto su cui si sta operando.

Visualizzare i contenuti di una lingua nell'area amministrativa

Quando visualizziamo i contenuti (pagine, articoli o gallerie) abbiamo la possibilità di scegliere la lingua di riferimento dal menu a tendina del motore di ricerca, posto in alto a destra. Di base Geecom mostrerà i contenuti nella lingua predefinita, per cambiarla ci basterà selezionare dal menu a tendina la lingua desiderata e cliccare su "Cerca".

Attivare una lingua

Le lingue in Geecom CMS si gestiscono in "Impostazioni generali": la lingua attivata di default sarà l'italiano, oltre alla quale sono disponibili le seguanti lingue aggiuntive: inglese, francesce, spagnolo e tedesco. Per ogni lingua è necessario specificare una home page ed un menu principale; prima di attivare una nuova lingua è quindi consigliabile tradurre almeno una pagina nella lingua scelta e creare un nuovo menu dedicato (che potremmo chiamare, ad esempio, "Menu principale [lingua scelta]".

Visualizzare il selettore lingue

Il selettore lingue è uno dei componenti visualizzabili nella barra superiore del sito. Per attivarlo è sufficiente andare in "Impostazioni" -> "Barra superiore" e spuntare la voce "Attiva selettore lingue". Perchè il selettore risulti visibile è necessario che la barra superiore sia attiva.

Adeguare il footer e il testo della legge sui cookie

Nella sezione "Impostazioni", alle voci "Footer" e "Legge sui cookie" è possibile impostare, rispettivamente, il footer e le informazioni per la legge sui cookie per ogni lingua attiva (ovvero quelle che abbiamo deciso di attivare nella scheda "Impostazioni generali").

Leggi tutto

Lascia un commento

Cerca...